Seleziona una pagina

#repost @internazionale #vivianmaier

Si tiene a Roma, dal 4 novembre al 5 gennaio 2017, la mostra di Ilex gallery  Where streets have no names e raccoglie più di trenta immagini di Vivian Maier.

Tutte le info sull’evento sono disponibili qui.

Da Internazionale.it
Maier è oggi considerata una delle più importanti street photographer del ventesimo secolo, al livello di grandi autori come Diane Arbus, Robert Frank o Weegee. La differenza sta nel fatto che le immagini di Maier sono state scoperte solo due anni prima della sua morte, nel 2009, quando aveva 83 anni. Quell’anno l’agente immobiliare John Maloof acquistò una scatola che conteneva oltre centomila rullini a un’asta di Chicago, al prezzo di 380 dollari….[La Maier] teneva i materiali nel bagno di una delle famiglie per cui lavorò per diciassette anni. Ma non ha mai visto i suoi scatti perché non ha mai sviluppato le pellicole…

Segnalo di seguito risorse utili su Vivian Maier

Il sito ufficiale

La pagina Facebook

La biografia in italiano a cura di Giuseppe Rèpaci

La biografia di VM illustrata da Cinzia Ghigliano, edita da Orecchio Acerbo e disponibile anche su Amazon.

Il docufilm Alla ricerca di Vivian Maier, del 2013, diretto da John Maloof (scopritore dei rullini della Maier) e Charlie Siskel.